homebackupforward

doCG112

ACQUISTI INTRACOMUNITARI

SCOPO

Registrazione fatture di fornitori esteri della CEE

CHIAMATA

  • MENU
  • CONTAB. GENERALE
  • GESTIONE CORRENTE
  • MOVIMENTI CON IVA

Le merci provenienti dalla CEE non sono soggette a Dogana e pertanto vanno registrate in modo diverso.


La vigente normativa , in vigore dal 1' Gennaio 1993, prevede la registrazione di tali documenti sia sul registro acquisti che su quello delle vendite.
Inoltre la Circolare Ministeriale 113 del 31 Maggio 2000 impone l’obbligo della evidenziazione di tali registrazioni sulla Dichiarazione Periodica Iva. Occorre pertanto usare apposite causali con indicato nel campo Intra a quale categoria appartiene.

Esempio:


Supponiamo di ricevere da un fornitore CEE una fattura per il controvalore di Euro 100,00
Normalmente su tale fattura non compare l'Iva che dovrà essere conteggiata ed aggiunta al valore dell'imponibile al momento della registrazione.
L'entità dell'aliquota IVA andrà determinata conformemente a quanto avviene per gli scambi sul territorio nazionale.


Per semplicità ipotizziamo un'aliquota del 20% Pertanto la fattura ammonterebbe a i 120,00



A) Registrazione della fattura del Fornitore:

Tale registrazione comparirà Sul registro Iva Acquisti e verrà evidenziata rispetto a quelle normali poiché viene usato il codice Iva " X9 "  per indicare l’IVA al 20% intracomunitaria, e come si può notare la tradizionale causale ACQU e' stata sostituita dalla nuova causale ACQI al fine di consentire in futuro un eventuale raggruppamento o estrazione.

Inoltre si sottolinea l'importanza fondamentale di creare un nuovo conto, indicato a titolo esemplificativo con il codice 41102xx sul quale verrà indicata l'IVA relativa agli acquisti intracomunitari, e deducibile solo nel periodo successivo di liquidazione IVA.

B) La stessa fattura dovrà essere registrata nel registro delle vendite

come se rivendessimo la merce allo stesso fornitore. Quindi sarà necessario creare un Cliente con lo stesso codice ma con mastro Cliente.

Tale registrazione dovrà essere effettuata come una normale operazione di vendita utilizzando per il ricavo un nuovo conto, indicato a titolo esemplificativo con 7100xx

(merci per autofattura)

L'importo dell'IVA dovrà essere invece imputato sul conto dove abitualmente affluisce l'IVA delle vendite interne.

Anche in questo caso e' stata creato una nuovo codice IVA K9 al fine di consentire l'evidenziazione della fattura rispetto alle altre fatture registrate.

Causali

AFE

Giroconto Acquisti

Forniture Extracomunitarie

ACQE

Acquisti Extracomunitari

(Simile a ACQU)

ACQI

Acquisti Intracomunitari

(Simile a ACQU)

DIFC

Differenza cambi

(Simile a GIRO)

FTAI
Fattura acquisto Intracomunitaria
(Simile a FATA)
FTVI
Autofattura per acquisti Intracom.
(Simile a FATV)


Conti

44 forn-est

Fornitore estero

31 forn-est

Cliente Estero = Fornitore estero

7500xx

Conto Acquisti Intracomunitari

7100xx

Conto Merci per Autofattura

41l0lxx

Conto Iva Acquisti Intracomunitari

41102xx

Conto Iva Vendite Intracomunitari

NOTA
Per i  Prospetti Intrastat vedere la relativa documentazione

Tabelle

IVX9

Iva 20% Acquisti Intracomunitari

IVK9

Iva 20% Autofatture Intracomunitarie


REGSITRAZIONE SEMIAUTOMATICA

E' possibile eseguire la registrazione dell'acquisto intracomunitario e contemporaneamente l'autofattura conseguente
E' necessario :
  1. Creare una tabella PNFTAI  con indicato che si tratta di Fattura Intra ponendo una "I" nel campo Intrastat



  2. Creare una tabella pnFTAI  con indicati i conti e l'iva da da proporre
    Nella descrizione indicare la causale per la regsitrazione della autofattura fra # #
    Indicare anche i conti ed il codice Iva  da proporre


  3. Creare una tabella  PNFTVI  per la proposta di una registrazione di autofattura
    Infatti appena regsitrato con la causale PNFTAI la fattura di acquisto , automaticamente viene proposta
    una registrazione opposta di autofattura



  4. Creare una tabella pnFTVI con indicati i conti e l'iva da da proporre per l'autofattura
    I conti  di accumulo ed i codici Iva vengono proposti come da tabella



ESEMPI DI REGISTRAZIONE

  1. Prima fase - Registrazione Acquisto


    Appena premuto REGISTRA la fattura sara' memorizzata.  Viene confermato con il seguente messaggio:


  2. Seconda fase - Registrazione Autofattura
    La maschera viene compilata automaticamente con i dati precedenti
    I dati sono proposti ma si possono variare a piacimento prima della registrazione.
  3. Se tabella SWCG[103;1]="A" vengono proposti automaticamente anche i giroconto per la chiusura dei conti della fattura di vendita in modo da lasciare traccia sui registri e sul giornale ma azzerando i saldi dei conti implicati.
    Se tale tabella manca , e' possibile comunque registrare i giriconto usando la causale  GIRV

ATTENZIONE
Se la registrazione viene interrotta,
oppure non viene confermata,
la registrazione dell'acquisto rimane comunque valido

TABELLE

Da notare che abbiamo usato in fase di registrazione IVA due causali di GIROCONTO che normalmente sono incompatibili con le registrazioni Iva
Occorre quindi creare due tabelle  GIRA (Giroconto iva Acquisti)   e GIRV (Giroconto iva Vendite) oppurtunamente modificate





I risultati di tali registrazioni  semiautomatiche si puo' dedurre dalle seguenti schede