homebackupforward

doBF52

CREAZIONE RIGHE

Scopo                    Permette l'introduzione o la modifica delle varie righe di una bolla/fattura.
                                Le righe vengono inserite una alla volta; man mano che si inseriscono vengono visualizzate al di sopra della seguente maschera:

righe

INSERISCI RIGA Prende i dati da video , dopo avere fatto tutti controlli necessari della validità dei dati, e li memorizza.
Nella parte superiore viene per comodita' visualizzato un riassunto delle righe introdotte.
MODIFICA RIGHE Sospende l’introduzione delle righe e passa in fase modifica per :
  •  Cancellare una riga
  • Aggiornamento/Modifica di una riga con i nuovi valori digitati  
DA LANCI  PRODUZIONE  Quando si fa una bolla a Terzista questo tasto aiuta nel decidere quali materiali semilavorati mandare al Terzista conoscendo il numero del lancio di produzione.
RICERCA GENERICA Quando gli articoli a magazzino sono molti ed e' difficile ricordarsi tutti i codici, per agevolare la ricerca sono stati creati alcuni meccanismi di ricerca generica che si possono sintetizzare così:
  • Ricerca per codice generico  - Ragruppamento per gruppo merceologico
  • Ricerca per codice corto -  Ragruppamento per gruppo merceologico alternativo
  • Ricerca per indice di articolo  -  Basta indicare i primi caratteri del codice
  • Ricerca per descrizione generica - Qualsiasi ricerca scorrendo tutte le descrizioni e trovando le combinazioni anche parziali  
Cerca generico Ricerca degi articoli appartenenti alla categoria di raggruppamento indicata nel campo anagrafico di magazzino GENERICO  
E’ necessario indicare in tale campo un codice di ricerca ad
esempio: TASTIERE   mi verranno indicate tutte le tastiere di tutte le ditte.
Cerca corto Ricerca degi articoli appartenenti alla categoria di raggruppamento indicata nel campo anagrafico CORTO  
E’ necessario indicare in tale campo un codice di ricerca ad
esempio: IBM    mi verranno indicate tutti i prodotti di IBM
Cerca indice Ricerca degi articoli il cui codice articolo inizia per ….
Non è necessario indicare alcun campo in quanto questa funzione viene abilitata automaticamente durante la creazione dell’articolo se è indicata nella tabella speciale PM   ( funzionalità installata dal programmatore su richiesta)
esempio: KS     mi verranno indicate tutti i prodotti che iniziano per KS
Cerca descrizione Ricerca degli articoli nella cui descrizione compare, in qualsiasi punto, quanto ricercato. Non è necessario indicare alcun campo in quanto questa funzione viene abilitata automaticamente.
esempio 1:  …inchiostr…     verranno cercati tutti gli articoli nella cui descrizione compare la stringa  es: ( Cartuccia d’inchiostro per stampante )
esempio 2:    nastr+epson+132  verranno ricercati tutti i nastri/nastrini/nastroni che siano della epson ma 132 colonne

CANCELLA Permette la cancellazione (annullamento) della documento corrente
PULISCI Pulisce semplicemente il video (senza toccare i dati memorizzati) ed il programma e' pronto ad accettare nuovi dati.
FINE RIGHE Chiude la fase di introduzione righe e passa alla fase di chiusura documento
 
righegen
Esempio di ricerca generica su descrizione

Per ogni riga introdotta e' obbligatorio indicare
 
Ci possono essere diversi tipi di righe:
 
Riga numero
La prima riga e' la numero 10
Le righe sono incrementate automaticamente di 10 in 10
Per inserire una riga fra due esistenti, posizionarsi nel campo Introduzione riga N. e scrivere il numero voluto (esempio 5)
Il numero massimo di righa e'  9999
Tipo
vuoto Si tratta di righe riguardanti articoli di magazzino. 
Tutti i dati conosciuti verranno proposti  e se modificati, la modifica vale solo per questa riga.
Le righe di questo tipo sono le uniche ad essere scaricate dal magazzino.

+
Si puo' usare + Se si stiamo creando una bolla con una causale che movimenta anche gli ordini clienti (esempio: MABORD (([73;1])=+/-))
Appena digitato articolo il codice verranno ricercate tutte le righe d'ordine non evase e relative a questo articolo/cliente.

N Si tratta di righe riguardanti articoli non codificati nel magazzino. Vengono fatti tutti i controlli come per le righe di tipo “  “ tranne quello dell'esistenza dell'articolo a magazzino.

*
Sono righe di commento.  Su queste righe non viene fatto nessun controllo perché vengono presi in considerazione solo il codice e le descrizioni.
Nel caso di descrizioni ripetitive e piuttosto lunghe e' possibile memorizzarle con il paccheto WP e richiamarle in Bolla/Fattura con il seguente metodo:
  • Nella prima riga di descrizione mettere un punto oppure la dicitura NOTA  - NOTA IMPORTANTE - ATTENZIONE
  • Nella seconda riga mettere il nome del testo wp fra doppie virgolette  Esempio: <<PIPPO>>
    Durante la stampa il nome verra' sostituito dal testo memorizzato nel DataBase WP.
    Non ci sono limitazioni nel numero di righe da inserire.

.
Un punto indica che introdotta la riga verra' esplosa la sua distinta base e si potra' scegliere a video quali sono i componenti da includere (tipo #)

A-Z
Si tratta di righe riguardanti  articoli tabellati. Viene fatto un controllo se esiste una corrispondente tabella “ AT x” ove  “x”  è il carattere digitato.
La riga viene riempita con i dati contenuti nella tabella .
Si può ad esempio tabellare le spese di spedizione per evitare di ripetere la digitazione dei dati.
Nell'archivio delle tabelle esisteranno,quindi,quelle di tipo 'AT' più  il codice utilizzato per ottenere le righe tabellate , quelle 'AT' più  'N' e quelle AT più “  “ (ovvero le tabelle 'ATcodice', 'ATN' e 'AT  ').
 Questo perché  dalle tabelle " 'AT' +' il tipo di riga che si sta considerando (tranne i commenti)" vengono lette le causali di prima nota utilizzate per la contabilizzazione delle righe della fattura.
  Ogni riga potrà quindi essere contabilizzata con una causale diversa. Sulle tabelle di cui sopra ,inoltre, viene anche abilitato un flag di controllo che indica il segno  + o - , con cui deve essere trattato l'importo della riga.
Codice Articolo Digitare in questo campo il codice articolo. Se il tipo articolo e' vuoto, questi deve esistere a magazzino
  1. Se il campo Tipo e' vuoto, appena digitato il codice dell'articolo  viene verificato se esiste in archivio nel qual caso vengono suggeriti i valori conosciuti
    Se il campo prezzo da proporre = *7  (vedi oltre ) viene proposto il prezzo primo.

  2. Se il campo Tipo contiene un + , appena digitato il codice verranno ricercate tutte le righe d'ordine non evase e relative a questo articolo/cliente e si potra' scegliere quale scaricare.
    Il prezzo e le quantità saranno quelli dell'ordine.
    Se si sceglie la prima riga -senza ordine- verra' inserita una riga articolo senza considerare gli ordini
    ATTENZIONE
    Se si sceglie la prima riga -senza ordine- verra' inserita una riga articolo senza considerare gli ordini.
    METODO SCONSIGLIATO
    In questo caso  si falsa le quantita' impegnate dell'articolo.


Quantità La quantità espressa nell’unità di misura indicata.
Se il campo prezzo da proporre = *7  (vedi oltre ) viene ricalcolato il prezzo a scalare in base alle quantita'
NOTA
Nell'anagrafica articoli è possibile indicare fino a sei
scaglioni di quantita' con relativi prezzi a scalare
(vedi Anagrafica Magazzino )
Se il prezzo ricalcolato è diverso viene aggiornato il campo Prezzo Unit.

Um Unità di misura

Prezzo Unit.  Prezzo unitario del prodotto.
Viene proposto il prezzo Primario o Secondario ( o altro ) a seconda di quanto indicato in precedenza sulla testata .
Il prezzo proposto puo' essere variato (ed ha precedenza su quanto proposto) ma tale variazione viene applicata solo a questa riga
Il prezzo proposto segue questa regola:
  • Viene presa in considerazionela causale del documento (es:FATV)
  • Viene letta la tabella di carico/scarico di magazzino relativa  (es:MA FATV)
  • Viene letto il campo "da proporre"
    • Se il campo e' vuoto  viene proposto il prezzo (Primario o Secondario) indicato in testata del documento
    • Se = *U  viene proposto l'ultimo costo d'acquisto
    • Se = *S  viene proposto l'ultimo costostandard
    • Se = *M  viene proposto il  costo medio d'acquisto
    • Se = *x  (ove X = 1-6)   viene proposto il prezzo di vendita (1,2,3,4,5,6)
    • Se = *7  viene proposta il prezzo di vendita a scalare in base alle quantita' introdotte
      I prezzi di vendita (6) sono indicati in anagrafica di magazzino con a fianco la regola sulle quantita'
      Viene cercato il prezzo di vendita da proporre scalando dal sesto al  primo .
      Se la quantita' e' = zero si passa al prezzo precedente
      Se la quantita' e' maggiore a quella indicata si si passa al prezzo precedente
      Se tutte le quantita' sono a zero viene proposto il primo prezzo
  • Il prezzo proposto puo' essere variato a piacere  prma di introdurre la riga. Il prezzo introdotto vale solo per la riga in corso.

Iva  Codice IVA
  • Se il cliente e' esente da IVA (vedi testata) viene  proposto quello  indicato in testata. 
  • Altrimenti viene indicata l'IVA memorizzata nell'anagrafica di magazzino

Sconti Vengono proposti quelli indicati in testata. Se variati valgono solo per questa riga.
NOTA
E' possibile forzare lo sconto indicato in anagrafica articolo.

Prov. Percentuale per calcolare la provvigione da dare al venditore indicato in testata.
Se questo campo è vuoto la provvigione non viene calcolata anche se in testata viene indicato un venditore. Se l'agente non era stato indicato in testata il campo verrà ignorato.

Descrizione Descrizione dell'articolo.  Viene proposta quella del Magazzino
Se  l'articolo esiste anche nel listino del cliente,  viene proposta in sua vece la descrizione personalizzata del cliente.
Si puo' variare,  ma la variazione vale solo per questa riga.
La descrizione nel magazziono e del listino cliente rimane quella originaria.


CASI SPECIALI
Descrizioni Ripetitive e piuttosto lunghe. E' possibile memorizzarle con un programma di viedoscrittura e richiamarle in Bolla/Fattura con il seguente metodo:
  • Memorizzare il testo in /frako/clienti con un nome  esempio: /frako/clienti/nota_importante
  • Nella  riga di descrizione mettere il nome del file (a partire dal primo carattere)  fra doppie virgolette  Esempio: <nota_importante>
    Durante la stampa il nome verra' sostituito dal testo memorizzato nel file.
    Non ci sono limitazioni nel numero di righe da inserire ma e' conveniente non superare i 40 caratteri per  riga
Lettere d'Intento (Esenzione IVA) Per automatizzare la stampa delle diciture  viene attivato il seguente meccanismo:
  • Indicare in testata della Fattura un codice d'esenzione (Esempio: X8 ) che corrisponde ad una tabella Iva Esente (IVX8)
  • Ipotizzando un codice cliente = 31OLTER ed il codice Ditta=IN 
  • creare un file testo di nome /frako/clienti/lettera_IN_31OLTER che contiene la scritta che si vuole venga stampata in coda alle descrizioni
    • (ATTENZIONE: se si crea da Windows non deve avere estensione .txt)
  • Lasciare eventuali righe bianche se si vuole staccare il testo
  • Il numero di caratteri per riga possono essere al massimo
    • 40 caratteri maiuscoli  oppure
    • 60 caratteri minuscoli  oppure misti
  • In Html e' possibile cambiare i font di tutto o di parte del testo per evidenziarlo meglio con <big><small><B>

Codice articolo del cliente.  Alcuni clienti predendono che in fattura venga indicato il loro codice prodotto.
Per evitare di codificare a magazzino tali codici, è possibile usare normalmente il nostro codice ma durante la stampa sostituirlo con il codice del cliente.  Per ottenere questo risultato procedere come segue:
  • Usare il nostro codice standard per una corretta gestione del magazzino
  • Mettere un * (aterisco)in prima colonna della seconda riga di decrizione seguito dal codice articolo del cliente
  • Durante la stampa verranno fatte le seguenti sostituzioni e stampe:
    • Codice articolo = Quello indicato dopo l'asterisco
    • Descrizione = Codice Ns. Articolo piu descrizione
    • Descrizione con * = non stampata

Conto Vendita Quando verrà  contabilizzata la fattura, se questo campo e' vuoto l'imponibile verrà messo nel conto indicato in tabella AG (aggancio piano conti.).
Ci sono delle eccezioni :
  1. Se il campo non e' vuoto l'imponibile verrà messo nel conto composto dal mastro vendite più il campo.
  2. Indicando come primo carattere della contropartita il segno “ >" e' possibile forzare la contabilizzazione della riga su di un conto senza considerare il mastro conto vendite.
Esempio:
 
Mastro vendite = 75
 
·         Conto Vendita 123 contabilzza su conto 75123
·         Conto Vendita >123 contabilizza sul conto 123

Cambio Codice
Se la  seconda riga di descrizione inizia con ASTERISCO  (*)  in stampa verra' stampato il codice che segue l'asterisco al posto di quello indicato.
A magazzino verra' scaricato pero' il codice indicato in Codice Articolo.
Questa funzione e' utile quando il cliente a cui e' indirizzata la fattura vuole i suoi codici ma internamente ne usiamo un'altro
Numero di serie/
Rintracciabilita'

Indica il numero di serie del prodotto oppure la partita di produzione

CASI SPECIALI

MINI-DISTINTA     tabella  SWBF [106;1]="M"
Questa opzione gestisce una miscroscopica distinta base  evitando  l'onere di una gestione completa.

Se in tabella  SWBF [106;1]="M"  (MINIDISTINTA)  il significato della descrizione delle righe comporta uno scarico di magazzino variato rispetto al normale

Esempio 1 :  PINCO PALLA DN50X1500      Quantita'=2
Esempio 2 :  PINCO PALLA DN50 PN10/16 L=1500      Quantita' in bolla =2

Scarico righe aggiuntive
Se le righe aggiuntive (2' e 3')  di descrizione in bolla/fattura iniziano per "+" , anche in questo caso il comportamento dello scarico varia.
Esempio 3 :     +FFCWN150050/3*FFCSO150050               Quantita' in bolla =2