homebackupforward

doBF20

STAMPA BOLLA

Scopo Stampare una bolla (DDT) presente in archivio
Qui di seguito si useranno indifferentemente i termini BOLLA e DDT che nella pratica quotidiana si equivalgono
Chiamata
  • MENU
    BOLLE FATTURE
    STAMPA  BOLLE/DDT
  • MENU
    BOLLE FATTURE
    CREA/MODIFICA
    STAMPA IMMEDIATA  BOLLA/DDT

Se la stampa avviene da Creazione Bolla si salta alla richiesta stampante
 
SINGOLA BOLLA Viene richiesto il numero interno della bolla che si vuole stampare.
Se la bolla e' già stata stampata, viene chiesto se si vuole ristamparla.
Nel caso si tratti di una bolla di cui e' già stata stampata la fattura e gia' contabilizzata viene segnalato l'errore e non e' data la possibilità di eseguire la stampa. 
In questo caso bisogna riprendere la bolla con CREA/MODIFICA
TUTTE LE BOLLE Vengono ricercate tutte le bolle in archivio e vengono prese in considerazione solo quelle che hanno lo stato uguale a "B".
Viene stimato il numero di bolle da stampare e viene chiesta conferma prima della stampa.
Appena confermato di continuare, le bolle scelte vengono stampate ognuna nel numero di copie indicatein tabella SWBF [158] (piu' una copia se c'e' un corriere)
Le righe della bolla vengono stampate nello stesso ordine in cui sono state inserite.
Dopo le righe vengono stampati gli eventuali commenti alla bolla.
 
Alla fine della stampa di ogni bolla lo stato della bolla stessa  viene modificato in:
  • “ F “   se si tratta di una bolla da cui poi verrà ricavata la fattura
  • “ S “   negli altri casi, perché  la bolla ormai potrà essere utilizzata solo per ricavare delle statistiche.


SCELTA STAMPANTE


Viene proposta la scelta della stampante
Se nella tabella speciale SWBF [55;5] e' indicata una stampante preferenzioale, questa viene evidenziata
Il numero di copie proposte viene dalla
tabella speciale SWBF [158;1]
Se il Tipo della stampante e' di  Tipo H  la stampa sara' in  Html/PDF
Nell'esempio la stampa sara' effettuate in Html/PDF con possibilita' di stampa sulla stampante LaserJet Porta=0



Il formato  di stampa pdf standard e' il seguente:
Click sulla figura per ingrandire




La bolla viene compilata con i dati provenienti da

Testata



esempi
Logo
file JPG  /frako/html/images/logo_XX     (ove XX=ditta)

Dicitura Rag.Soc.
file testo /frako/html/images/ragsoc_bolla_XX
Il file puo' contenere formattazione di tipo html
Ogni comando di formattazione deve essere terminato 
<b> Bold  <big> caratteri piu' grossi
<small> caratteri piu' piccoli
<b><big> nota</big> </b>
Anagr.Cliente
da anagrafica cliente
31ACME
Vs.Riferimento
Campo Vs.Riferimento di introduzione testata Preventivo
Ing.ROSSI DANTE
Ns.Riferimento
Campo Ns.Riferimento di introduzione testata Preventivo
PATRICK
Porto
Da maschera chiusura Preventivo
(POA)  Tabella  POxx  

Righe

Possono essere stampate varie righe:


Tipo riga

esempio
Articoli a magazzino

Devono essere codificati in magazzino
1
Articoli non a magazzino
N
Descrizione libera di tutti i campi
2
Descrizioni aggiuntive
tutte
Sono le descrizioni delle righe 2 e 3
3
File di testo
 tutte
Vengono stampate tutte le righe del testo il cui nome compare all'inizio di una qualsiasi riga  fra < >  .
Il file deve esistere nel direttorio /frako/clienti/.......
4
<prova_prog>
Articolo tabellato
varie
Sono pseudo-articoli che vengono trattati come un articolo normale ma i dati sono memorizzati nelle tabelle di tipo=AT  e non scaricano il magazzino.
5
Testo WP
 tutte
Vengono stampate tutte le righe del testo di WP il cui nome compare all'inizio di una qualsiasi riga fra << >>  .
Il testo deve esistere del DataBase DBxxWP con il nome dato
6
<<pluto>>
Commenti variabili

Provengono dalla maschera Commenti
Vengono stampati solo se sono stati immessi
7
Commenti globali

Vengono sempre stampati su tutti i preventivi
Provengono dal file /frako/html/images/note_bolla_obb_XX
8





Chiusura


Logo
file JPG  /frako/html/images/logo2_XX     (ove XX=ditta)
Note Pie' Pagina
file testo /frako/html/images/ragsoc_bolla_XX
Il file puo' contenere formattazione di tipo html








SCARICO DEL MAGAZZINO

 
SCARICA MAGAZZINO
Al termine della stampa di tutte le bolle scelte viene chiesto se si vuole anche scaricare il magazzino.
In caso affermativo vengono riprese tutte le bolle appena stampate e una alla volta vengono scaricate, utilizzando come causale quella scelta all'inizio del programma di creazione della bolla.
Se il magazzino era già stato scaricato durante  un'operazione precedente di stampa, ovviamente il magazzino non verrà scaricato due volte.

SCARICA COMPONENTI
Se e' abilitato lo scarico della DistintaBase verranno scaricati anche i componenti che fanno capo all'articolo.
E' necessario che:
  • Sia abilitato lo scarico . La tabella SWBF [105;1]="m"
  • Che la causale di scarico magazzino MAxxxx (ove xxxx=tipo documento) indichi nel campo Causale di scarico distinta come scaricare la Distinta
  • La riga della bolla/fattura sia di tipo = " "   ( articolo a magazzino)
  • Esista una Distinta Base per questo articolo
  • Verranno scaricati solo gli articoli del primo livello


 
NOTA
 
Con il programma di modifica si possono aggiungere nuove righe dopo aver già stampato la bolla e scaricato il magazzino.
 
Lo stato della bolla viene riscritto per cui si perde quel valore che indica che e' già avvenuto lo scarico; però su ogni singola riga rimarrà  il segnale(flag) di scarico, tranne che su quella nuova.
 
Quando verrà ristampata , l'unica riga ad essere scaricata sarà l'ultima inserita durante la modifica.
 
Per ogni riga di tipo ''  '' (vuoto) , cioe' articolo a magazzino, viene creata una transazione  di scarico di magazzino  ed aggiornata l'anagrafica di quell'articolo.







CERTIFICATI DI QUALITA'

Vengono stampati solamente se abilitati in SWBF[110;1]="C" ed  almeno una riga nella bolla e'  di tipo "F"

Vengono stampati dopo lo scarico di magazzino
Per ogni riga di bolla viene proposta la seguente maschera:


Per ogni articolo a magazziono viene proposto il certificato indicato nel campo Equivalente .
Per stampare il foglio relativo di collaudo premere STAMPA QUESTA
Verra' stampato sulla traccia del  modello presente in /frako/html/certif/img/certificato.html 
Al posto dei campi ||x||  verra' sostituito il valore relativo
Il certificato verra' depositato in /frako/html/certif/GO/xxxx.html   ove  xxx= numero progressivo indicato in tabella "Po"
Dopo avere confermato (ed eventualmente modificato quanto proposto) tutte le righe  vengono stampati tutti i certificati indicati



Struttura obbligatoria per Certificati:



ETICHETTE CORRIERI

Vengono stampati solamente se abilitati in SWBF[111;1]="S"
Il programma carica la routine UTBAR3.PROG  e gli passa i parametri
La routine stampa l'etichetta sulla stampante indicata in SWBF [60;5]   (vedi esempio di configurazione)